Marco Menegardi

Una sera di guardia, durante un momento di pausa, curiosavo nel web alla ricerca di notizie sul Trail quando finii sul sito di CMP Trail. Fu sostanzialmente amore a prima vista! Quattro cose mi attrassero: prima di tutto la voglia di scoprire la città di Bassano. In secondo luogo il percorso peculiare di questa corsa, che a me piace definire "spurio", con tratti lunghi pianeggianti alternati a salite impegnative. Inoltre, la formula meritocratica (ahimè sempre più desueta) che premiava i più meritevoli con una sponsorizzazione e la curiosità di scoprire questo nuovo marchio CMP che si faceva largo sul mercato organizzando un trail. Le prime edizioni possono essere un rischio, ma sentivo che c'erano tutti gli ingredienti per una buona riuscita. 

Le mie impressioni non furono smentite: seppur bisogna saper gestire bene le energie, il percorso è stato divertente. La prima parte è scorrevole e tende a invogliarti a spingere troppo. Nel tratto finale la salita più lunga e con pendenze importanti, dove se arrivi senza energie perdi parecchi minuti in pochi chilometri.                                                                                                                  

Significativi sono stati i passaggi sul ponte di Bassano, l'arrivo sul punto più alto dell'ultima salita dove si apre una panoramica sulla città sottostante e l'ingresso a Villa Angarano in un bellissimo clima festoso. A concludere il tutto pasta e birra party, il tutto in una cornice affascinante come quella della villa. CMP Trail rappresenta un bel mix di emozioni, con salite tecniche e difficili ma anche passaggi con bellissimi panorami, che secondo la mia visione sono gli elementi che compongono l'essenza del trail!  

Cosa mi aspetto dalla prossima edizione? Replicare l'edizione dell'anno scorso sarebbe già un successo, ma so che gli organizzatori sono particolarmente esigenti e perfezionisti. Ho sentito di interessanti novità sul percorso per aggiungere ulteriore peperoncino ad una ricetta già gustosa. Aggiungo, e poi lo potrete vedere con i vostri occhi, di prestare attenzione a tutti gli elementi organizzativi, anche a quelli apparentemente irrilevanti ma che nel complesso generano la qualità del prodotto offerto: dal parcheggio al pacco gara, gli stand, i ristori e il pasta party finale. Mi immagino anche un livello tecnico piuttosto alto. Chi vorrà vedrà!  

Marco Menegardi

3° classificato assoluto con un tempo di 3' 44''. 

Atleta del primo CMP Trail team

marco