NEWS

Chi vincerà il CMP Trail Long 2018?

 

GRAN PARTERRE NELLA FEMMINILE!

Partiamo dalla più acclamata del momento: era già diversi anni che collezionava risultati nelle migliori gare trail del panorama internazionale. All’età di 40 anni corona la sua carriera nel mondo del trail tagliando per prima il traguardo dell’UTMB. Di chi stiamo parlando? Ovviamente di Francesca Canepa. Ha dichiarato che le corte distanze non sono il suo forte, ma la tentazione di confrontarsi con altri migliori nomi della disciplina e la curiosità di scoprire la città di Bassano del Grappa l’ha convinta a partecipare. Noi ne siamo onorati, e le altre atlete in gara pure, immaginiamo.

Non mancheranno i grandi nomi dell discplina, che si contenderanno il gradino più alto del podio: una su tutte Silvia Rampazzo, che non ha bisogno di presentazioni e che nelle scorse due edizioni ci ha stupiti con due grandi prestazioni, lasciando dietro di sé anche diversi uomini nella classifica generale. Il tutto sempre con la sua serenità e sorriso che la contraddistingue! Semplicemente un esempio!

Il suo inizio stagione sembrava promettere bene, e così è stato. Isabella Lucchini, dopo le vittorie alla Ronda Ghibellina e alla Due Rocche, colleziona un altro grande risultato vincendo le Orobie Ultra trail! Qual è il modo migliore per chiudere la stagione ora?

Altra Veronese in gara sarà Giulia Vinco, che nel mondo del trail si è resa nota per una grande prestazione al TOR 2017, dove è arrivata 10 nella classifica femminile. Qualche mese prima di questa impresa era salita sul gradino più alto del podio dell’Ultra trail Via degli Dei. Nel 2018 una striscia positiva di risultati, come quelli nel trail del tartufo, Durona Trail e OUT.

Attenzione però alle atlete estere: Patricia Puklova del CMP Trail Team, lo scorso anno terza, quest’anno promette di voler migliorare la sua posizione dopo essersi allenata tutta la stagione in vista dell’appuntamento di casa. Ai nastri di partenza anche l’austriaca Veronika Limberger, che nelle gare in patria ha sbaragliato tutti sia su strada che sui sentieri di montagna.

Chi vincerà? Difficile dirlo con questo parterre da grandi occasioni. Non vediamo l’ora di scoprirlo! Risata

 

NELLA GARA MASCHILE SARÀ BATTAGLIA SERRATA!

Chi lo scorso anno ha tagliato il traguardo dietro il vincitore Gil Pintarelli (quest’anno grande assente per un infortunio dell’ultimo momento), ha confermato la sua presenza. Chiedetelo a Enzo Romeri, che per strategia mantiene sempre un profilo basso, ma quando vinci 7 gare su 7 tra Agosto e Settembre, vol dire che l’obiettivo lo hai ben chiaro in mente. Anche Raül Rota ci sarà, dopo che in patria si è distinto con importanti piazzamenti nel trail della Costa Brava e nel Trail Cap De Creus. L’anno scorso sventolava fiero al traguardo la bandiera Catalana, chissà che quest’anno non risuoni l’inno sul palco.

Ma CMP Trail non sarà una lotta tra pochi intimi: dalla Valle D’Aosta arriva Davide Cheraz, fresco della vittoria nei 45 k del Trail Campo dei fiori. Negli ultimi anni il suo nome è comparso nei primi posti delle classifiche delle migliori gare internazionali: MIUT, OCC, Cortina Trail, Trail Sacred Forest… insomma, manca solo il CMP Trail!

Donatello Rota, team Bergoutdoor e Prozis, qualche giorno fa scriveva sui social: “Non avrò il motore di altri, non ho ancora fatto la prestazione che sogno, ma state certi che ce la farò.. Prossima tappa? CMP Trail!” Donatello, che sia questa la volta buona?

Non mancherà poi il Tornado team, quest’anno anche con la sua sezione “Alpago”, rappresentata dai gemelli Cassol, Italo e Roberto, che dimostrano di essere già caldi dopo il 3 e 4 posto nel campionato Italiano di Trail Lungo.

Non solo Italia: Julien Jorro, team Garmin, che corre da più di 10 anni su svariate distanze, come negli 85 km della MIUT, dove si è classificato 3°. inoltre, folta rappresentanza Belga: Ponsard Julien, De Cooman Micheal e Christophe Van Haute che in patria si spartiscono i gradini più alti dei podi.

Infine, occhio agli atleti che partono da outsider: Paolo Massarenti, Bacchion Gabriel, l’avventuriero Cimenti Carloalberto, Hallman Sebastian… La posta in gioco è alta, non mancano i grandi nomi e noi non stiamo più nella pelle per sapere chi la spunterà!

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per restare informato sul programma
Valore non valido